Noi e i colori

“A volte le parole non bastano. E allora servono i colori” (A. Baricco)

Alla TRE BIT Comunicazione incontriamo colori ogni giorno. Dopo anni di esperienza abbiamo imparato non solo a discriminarli nelle sfumature più intime ma a sentirne l’impatto emotivo.

Nella realizzazione di un brand associamo sempre il significato latente del colore al tipo di messaggio che si vuole pubblicizzare. Nel fare questo diventiamo un po’ come dei narratori. Costruiamo attorno al brand una storia. La sua storia. E nel farlo ci basiamo sui possibili lettori della stessa (i futuri fruitori del prodotto che si vuole lanciare).

È così che costruiamo la personalità del marchio ed è ad essa che associamo uno o più colori. Come a volerla supportare e rafforzare.

Il colore giusto quindi, nasce da un’attenta analisi del target, degli obiettivi e del settore in cui opera il brand. Deve comunicare all’utente sensazioni coerenti a quelle associate in seguito al prodotto diventandone parte integrante. Solo così si è in grado di orientare le scelte dei possibili acquirenti.

Il linguaggio dei colori, ad ogni modo, non è universale. Dipende piuttosto da variabili culturali vale a dire dai valori psicologici presenti in una data tradizione.

Si è visto ad esempio che nella cultura statunitense arancione e rosso sembrano indispensabili per una comunicazione destinata agli uomini; blu e verde invece attraggono maggiormente le donne.

È facile quindi capire l’importanza che hanno queste risposte al momento di stabilire il colore di un prodotto e la sua etichettatura.

Nonostante queste differenze è tuttavia possibile ritrovare delle costanti nel tempo. Ad esempio nella pittura. Pensiamo al “periodo blu” di Picasso in cui la tinta predominante delle sue opere, il blu, coincideva con uno stato d’animo maggiormente introspettivo, e la ricerca di un valore spirituale. Nella cultura visiva tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento come del resto ancora oggi, il blu simboleggia spiritualità e profondità delle psiche. E questo sembra essere abbastanza trasversale a molte culture.

Di seguito ci siamo divertiti ad elencare alcuni colori ed il loro significato simbolico.

• ROSSO: calore, forza, sicurezza. La scelta del rosso denota un’attivazione verso la conquista, il desiderio di espandersi. Esprime fiducia e sicurezza in sé.

• GIALLO: luminosità, libertà ed autonomia. È il colore del cambiamento e della ricerca del nuovo.

• VERDE: forza, perseveranza, equilibrio. Simboleggia stabilità, tenacia, costanza, valori forti. È il colore di chi crede in sé stesso e nelle proprie potenzialità.

• BLU: calma, quiete, armonia. È il colore dell’introspezione, della sensibilità e della serenità.

• NERO: mistero ed eleganza. È il colore di chi ama distinguersi con lo stile dell’eleganza e della regalità.

• BIANCO: luce, semplicità, purezza. Il bianco avvolge tutti i colori dell’iride, rigenera l’organismo e schiarisce la mente.

…a ciascuno il proprio!

condividi :