immagine coordinata

Il tutto è più della somma delle parti

Cosa rende un logo accattivante e vincente?

Cosa fa di un’immagine coordinata un’immagine di impatto?

Come un biglietto da visita riesce a fare colpo?

Anche la creatività che guida i nostri lavori, è sostenuta da meccanismi psichici ben precisi.

Berlino, anni ’20. Un gruppo di intellettuali da vita alla corrente psicologica della Gestalt (Gestaltpsychologie) e studia le leggi che sottendono la percezione umana. Ciò che scoprono sono i principi grazie ai quali la mente interpreta come unico messaggio l’insieme di singoli elementi visivi diversi e come raggruppa le informazioni in entrata in categorie prestabilite.

Oggi, in piena era digitale, queste leggi continuano ad orientare le nostre scelte grafiche: se sappiamo come comunicare un messaggio, quali elementi evidenziare e come disporli nello spazio è grazie allo studio della Gestalt!

Ecco qualche esempio:

• Principio di vicinanza; in un’immagine, elementi vicini tra loro sono percepiti come un blocco unitario.

• Principio di chiusura; l’occhio tende a chiudere spazi vuoti o rimasti aperti soprattutto quando le linee abbozzano forme familiari.

In ogni lavoro ci affidiamo alle logiche razionali della mente e ci abbandoniamo a quelle irrazionali. Come a dire, linearità di pensiero ma anche intuito e creatività!

condividi :